Torna Al Team

Alessandro Arcaro

Il Dott. Alessandro Arcaro si laurea in Medicina e Chirurgia all'Università degli Studi di Padova ed è iscritto all'Ordine dei Medici e Chirurghi di Padova al numero 10016.

Si specializza nello stesso Ateneo con il massimo dei voti e la lode in SCIENZA DELL’ALIMENTAZIONE con indirizzzo Nutrizione Clinica, lavorando dal 2008 al 2012 presso il servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’Azienda Ospedaliera di Padova e applicandosi in particolare all’attività clinica nell’ambito della grande obesità e delle allergie e intolleranze alimentari.

Parallelamente frequenta la SCUOLA QUADRIENNALE POST-UNIVERSITARIA di MEDICINA AD INDIRIZZO ESTETICO dell'Agorà di Milano, conseguendo con il massimo dei voti e la lode il titolo di ESPERTO E CONSULENTE IN MEDICINA AD INDIRIZZO ESTETICO.

Il Dott. Alessandro Arcaro, in qualità di specialista, è in grado di affrontare le problematiche e i disturbi legati all’alimentazione con le maggiori competenze e capacità di intervento in termini non solo di informazione e prevenzione, ma soprattutto di diagnosi e cura. Propone una dietologia “moderna”, sempre basata però sulle evidenze scientifiche. La visita dietologica da lui condotta si caratterizza per un approccio rigorosamente personalizzato, grazie all’attenzione e alla grande capacità di ascolto che rivolge a ogni singolo paziente. E’ fondamentale infatti che il medico sappia valutare non solo il profilo nutrizionale e più in generale lo stato di salute della persona, ma sia anche in grado di coglierne il modello bio-psico-sociale di appartenenza. Solo in tal modo potrà essere prescritto un programma dietetico efficace proprio perché realmente formulato “su misura”.

Si avvale inoltre della Fitoterapia, la prima forma di medicina utilizzata dall'uomo e considerata oggi a tutti gli effetti parte della Medicina Ufficiale, nella prevenzione e cura di diversi disturbi e malattie mediante la somministrazione di farmaci che contengono principi attivi derivati esclusivamente dalle piante medicinali.

In ambito medico-estetico si occupa in particolare di laserterapia e laserchirurgia, collaborando con professionisti dotati dei migliori laser oggi disponibili in medicina.

Svolge attualmente sul territorio nazionale attività di formazione e divulgazione scientifica in qualità di relatore in conferenze e convegni e docente in corsi di formazione riservati a medici, biologi nutrizionisti, dietisti e farmacisti.

Dietologia

Oggi più che mai le tematiche nutrizionali riscuotono un sempre più diffuso e crescente interesse al quale, tuttavia, corrispondono risposte non sempre adeguate.

Ciascun trattamento dietoterapico, indipendentemente dall’entità e dalle finalità dello stesso (siano anch’esse di tipo puramente “estetico”), deve essere prescritto e monitorato dal Dietologo che è l’unica figura professionale in grado di poter valutare, dopo accurata visita medica ed eseguiti tutti gli accertamenti del caso, le indicazioni, le eventuali controindicazioni e quant’altro sia necessario per promuovere e mantenere lo stato di salute della persona.

Per le problematiche legate al sovrappeso, in particolare, solo una dieta personalizzata permetterà di perdere in maniera adeguata i chili in eccesso, ma, cosa ancor più importante, mantenere nel tempo i risultati raggiunti.

Le successive visite di controllo, la cui frequenza dipenderà dalle esigenze del singolo, permetteranno di monitorare i risultati ottenuti, supportare la persona durante il percorso di rieducazione alimentare, ed apportare, se necessario, opportune modifiche al trattamento stesso.

La possibilità di eseguire l’analisi computerizzata della composizione corporea mediante la bioimpedenziometria, oltre a fornire dati importanti per elaborare un programma dietetico-nutrizionale personalizzato, consente di monitorare nel tempo le variazioni della composizione corporea stessa in risposta ad esso.

Dieta Oloproteica o "Liposuzione Alimentare"

La Dieta Oloproteica è una terapia dietetica della durata di 21 giorni che garantisce un calo ponderale rapido, sicuro ed efficace, essenzialmente a carico della massa grassa, con risparmio della massa muscolare e senza recupero dei chili persi, a condizione che il protocollo dietetico venga rigorosamente rispettato in tutte le sue fasi.

La Dieta Oloproteica trova indicazione principale nel trattamento dell'OBESITÀ e in casi selezionati di SOVRAPPESO. Essa rappresenta la fase iniziale “d’attacco” (ripetibile anche a cicli se necessario), a bassissimo contenuto calorico, di un protocollo dimagrante che prevede la successiva introduzione di regimi dietetici ipocalorici bilanciati, la cui finalità ultima è il mantenimento a lungo termine del peso raggiunto, educando la persona ad una sana e corretta alimentazione e ad una regolare attività fisica, nell’ottica di uno stile di vita basato su un atteggiamento salutistico globale.

La Dieta Oloproteica è stata anche definita “LIPOSUZIONE ALIMENTARE” perché ha un effetto sorprendente nel combattere le cosiddette ADIPOSITÀ LOCALIZZATE, in particolare la zona gluteo-femorale della femmina e l’addome del maschio, aree in cui il tessuto adiposo presenta un metabolismo diverso rispetto alle altre parti dell’organismo. Per tale motivo costituisce un valido alleato, con ruolo sinergico e complementare, per i principali trattamenti di medicina e chirurgia estetica finalizzati al riequilibrio della silhouette.

Rispetto ad altri protocolli noti tipo Dieta Proteica che derivano tutti dagli sviluppi degli studi di Blackburn, la Dieta Oloproteica ne condivide le basi fisiologiche, le indicazioni, le controindicazioni, ecc., ma si caratterizza per alcuni elementi più vantaggiosi in termini di sicurezza, gestione e costi:

Dieta Dissociata Integrata

La Dieta Dissociata Integrata è un trattamento dimagrante sicuro e semplice che, regolarmente eseguito, garantisce il mantenimento nel tempo del nuovo peso raggiunto. Ha una durata media di circa 4-6 settimane e rappresenta anche la fase immediatamente successiva al protocollo DIETA OLOPROTEICA. Con essa è prevista la graduale reintroduzione dei carboidrati che saranno assunti in maniera disgiunta (“dissociata”) rispetto alle proteine, mantenendo però un’integrazione proteica ed aminoacidica (“integrata”) a colazione e l'assunzione di fitoterapici ad azione drenante e stimolante il catabolismo lipidico.

Se per soggetti con un lieve sovrappeso si può prescrivere direttamente una Dieta Dissociata Integrata, senza cioè farla precedere da un ciclo di Dieta Oloproteica, per perdite di peso “più importanti” può risultare utile alternare questi 2 protocolli per alcune settimane prima di passare a uno schema dietetico personalizzato di mantenimento. Diversamente, a seconda delle esigenze del singolo, il medico può far cominciare un programma di dimagrimento da questa fase per poi farlo concludere, dando per così dire “una spinta in più”, con un ciclo di Dieta Oloproteica allo scopo di RIMODELLARE LA SILHOUETTE.

I principi fondamentali della Dieta Dissociata Integrata sono:

La Dieta Dissociata Integrata prevede, a copertura del fabbisogno energetico e nutrizionale, un’integrazione aminoacidico-proteica accanto all’assunzione di vari alimenti, suddivisi in 4-5 pasti giornalieri. Questa dieta COMBATTE LA SENSAZIONE DI FAME, tipica delle diete ipocaloriche tradizionali, grazie alla presenza delle sieroproteine a colazione che, da una parte stimolano appunto la sintesi degli ormoni che aumentano il senso di sazietà (Peptide YY, Colecistochinina, GLP-1 e GIP), dall’altra deprimono la sintesi di Grelina, che stimola la fame. L’integrazione, che dal punto di vista strettamente qualitativo è la stessa prevista per la Dieta Oloproteica, garantisce inoltre l’apporto di altre importanti sostanze: l’aminoacido triptofano, precursore della serotonina e il cromo, modulatore del metabolismo glucidico. I processi che portano alla DISTRUZIONE DEI GRASSI (catabolismo lipidico) sono invece ulteriormente favoriti dalla presenza dell'acido alfa-linolenico (omega 3), della carnitina, del coenzima Q10 e della fucoxantina. Infine, principi attivi fitoterapici, rigorosamente titolati e standardizzati, contenuti in piante quali l'orthosiphon, l'ortica e l'equiseto svolgono un’azione DRENANTE e RIMINERALIZZANTE, mentre quelli presenti nel biancospino agiscono STABILIZZANDO IL TONO DELL’UMORE.

Torna Al Team